Veoh tv anche su Linux

30 07 2008

Qualche giorno fa volevo vedere dei film che sono caricati su Veoh tv, ma come saprete se non si scarica il Veoh player si possono vedere solo i primi cinque minuti. Mentre stavo cercando di scaricarlo però mi accorgo che il setup è solo per Windows o Mac, ma non mi sono dato pervinto e ho cercato in giro per la rete nella speranza di qualche soluzione, e devo dire che mi ha aiutato anche un gentilissimo utente di un forum yoda609. Così ho trovato un modo che funziona alla perfezione, l’unica pecca è che i film si devono scaricare e non si possono vedere in streaming. Però poco male, l’importante è riuscire a vederli, anzi con questo programma non c’è neanche bisogno di registrarsi. Sto parlando di Veoh Proxy. L’installazione è molto semplice e richiede pochissimo tempo.

Innanzitutto scaricate il programma da questo sito manualmente, oppure da terminale dando il comando:

wget http://veohproxy.googlecode.com/files/VeohProxy-1.4.zip

Se non lo è già, portate il file .zip scaricato nella vostra home, ed estraetene il contenuto con il comando:

unzip VeohProxy-1.4.zip

Dentro la nuova cartella che si sarà creata ci saranno tre file con estensione .py, perchè fatti in python, quindi dovete avere installato questo pacchetto, ma in molte distribuzioni fra le quali Ubuntu è già presente.

A questo punto aprite il terminale ed entrate dentro la nuova cartella creatasi con il comando:

cd VeohProxy-1.4

Dopodichè avviate il programma digitando il comando:

python VeohProxy.py

Adesso nel terminale vi dovrebbe comparire come output una scritta simile a questa:

Mon Jul 28 12:37:49 2008 VeohProxy Starts - 127.0.0.1:64653

che naturalmente cambia in base alla data e all’ora indicata nel vostro computer. Questo sta ad indicare che il programma si è messo in ascolto nella porta 64653.

Fatto questo sciegliete il video che volete vedere, e nel link in alto copiate il permalink ovvero il codice dalla “v” in poi.
Ad esempio nel link: http://www.veoh.com/videos/v144296477hDc9cZ9, il permalink è: v144296477hDc9cZ9.

Ormai abbiamo quasi finito. Per scaricare il video sul pc vi basterà solo aprire una nuova tab nel browser e digitare questo codice:

127.0.0.1:64653/permalink_del_video

nel nostro caso: 127.0.0.1:64653/v144296477hDc9cZ9

e il download partirà automaticamente. Vi ricordo che ogni volta che dovete scaricare un video dovete logicamente sempre avviare prima il programma. Così potrete godervi in qualsiasi momento tutti i film che volete senza necessariamente dover andare su Windows o Mac. A questo punto non mi resta altro che augurarvi buona visione! 😉

Aggiornamento: Un lettore, Alex_XXI, mi ha suggerito che i video si possono vedere in streaming semplicemente digitando il codice del video nel vostro player preferito. Ad esempio, in Totem, considerando il codice del video precendentemente usato, basterà fare click su Filmato—>Apri posizione ed inserire il suddetto codice. Naturalmente prima dovete avviare VeohProxy e così i video partiranno automaticamente in streaming. Ringrazio Alex_XXI per avermi ricordato questo metodo. 😉

Aggiornamento2: Grazie ad un’altro lettore, Franz, sono venuto a conoscenza della soluzione al problema di VeohProxy, che da un pò di tempo non funziona più. Per poter utilizzare di nuovo VeohProxy basta cercare nel file VeohProxy.py, che si trova in /home/vostro_nome_utente/VeohProxy-1.4/, la riga situata circa a meta del documento:

url = 'http://www.veoh.com/service/getMediaInfo.xml'

e modificarla in:

url = 'http://www.veoh.com/service/getMediaInfo.xml?clientGUID=""&version="3.0.0"'

Salvate e chiudete il file e tutto ritornerà a funzionare come prima. Grazie a Franz della segnalazione. 🙂





Ascoltare la pronuncia inglese con Howjsay

17 02 2008

L’inglese è una lingua molto importante perchè è usata dappertutto, infatti nelle scuole ormai è diventato obbligatorio studiarla. Soprattutto per chi utilizza il computer, moltissimi software o applicazioni sono in lingua inglese. Quando però vediamo una parola che non conosciamo, non siamo sicuri di come si pronunci, e qui vengono i dubbi, si pronuncia così o così. Naturalmente c’è il vocabolario, ma c’è un modo molto più veloce e simpatico. E allora come al solito ci viene in aiuto il web, con uno dei suoi molteplici servizi.

Howjsay

Vi sto parlando di Howjsay, un sito nel quale è possibile ascoltare la pronuncia inglese di migliaia di parole. Per ascoltare il suono, basta inserire la parola desiderata nell’apposito box, e cliccare sul tasto “Submit”. Vi compariranno una serie di parole in ordine alfabetico, per ascoltare la pronuncia basta posizionare il puntatore sopra la parola cercata, colorata di rosa. Sicuramente è molto più comodo che andare a guardare la pronuncia nel vocabolario, per non parlare della qualità. Quindi non vi resta che provarlo, fatemi sapere che ve ne pare! 😉





Vedere a cosa appartengono i processi in esecuzione

11 12 2007

Quante volte aprendo il Task Manager di Windows vi siete trovati di fronte nomi di processi che non avete neanche l’idea a quale applicazione appartengono? E magari a volte vi è sorto il dubbio se il processo si attendibile o meno. Di solito io per controllare a quale applicazione appartiene un determinato processo faccio una ricerca su internet, e questo può essere molto scomodo. Leggendo Uploads Blog, qualche giorno fà sono venuto a conoscenza di un servizio online molto utile e comodo per scovare quale programma utilizza un certo processo e se il software a cui è legato sia dannoso o no.

whatisthatfile.jpg

Il servizio di chiama WhatisThatFile. Come potete notare l’interfaccia è molto semplice, per avere informazioni dettagliate sul processo che vi interessa dovete solo scriverne il nome nel piccolo riquadro bianco posizionato sotto la scritta “Please enter a filename:“. Dopo ever scritto il nome del processo automaticamente vi verranno restituiti tutti i risultati con quel nome o con un nome simile, con un colore diverso a seconda se il processo sia pericoloso o attendibile, e una piccola descrizione quando presente. Quelli in verde sono i processi sicuri, quelli in giallo idicano quelli che potrebbero essere probabilmente infetti, e quelli in rosso indicano che è un malware. In questo modo possiamo avere sotto controllo tutti i processi del nostro computer, mi raccomando però di stare attenti anche a quelli nascosti. 😉





Xconv: Convertire file online

22 11 2007

Molte volte abbiamo bisogno di convertire file perchè li dobbiamo portare su un altro dispositivo, oppure perchè non abbiamo il programma giusto per leggerli. Quindi la prima cosa che facciamo e quella di cercare un programma che ci permetta di convertire ciò che ci interessa. Questo ci fa perdere abbastanza tempo, e inoltre ci occupa delle risorse del nostro pc.

xconv.jpg

Oggi vi segnalo un servizio davvero utile, che ci permette di convertire tantissimi tipi di file. Xconv permette infatti di convertire i files audio più comuni (wma, asf, mp3, aac e wma), i files Real Audio Media (rm, ra e ram), i video (m4a, avi e wmv), i documenti (doc, ppt, txt e ps), le immagini (bmp, jpg, jpeg, gif e png), i files java, php, cpp e i file binari. Naturalmente ogni volta che sceglierete un file da caricare (Max 8 Mb) saprete quali saranno i formati supportati per la conversione e potrete, successivamente, scaricare il vostro file. Unica pecca di questo servizio è la troppa pubblicità, ma tutto sommato non ci interessa più di tanto. 😉

Fonte: UploadsBlog.com





Vedere gratis tutte le partite di calcio Serie A e Champions

3 10 2007

Un pò di tempo fa vi avevo parlato di come vedere la tv sul pc, e ho visto che molti nei commenti mi chiedevate come riuscire a vedere le partite di calcio gratis sul pc. Così oggi vi segnalo un sito, completamente in italiano, grazie al quale potete vedere tutte le le partite di calcio in diretta mediante l’utilizzo di alcuni programmi.

L'immagine “https://i2.wp.com/www.digitalorchid.com/images/LOGO_LIGAITALIA.png” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Il sito si chiama Sportstreaming, è tutto in italiano, ed è una vera miniera che ci spiega passo passo come vedere le partite in maniera legale senza violare la legge. Il portale è diviso in varie sezioni, nella principale ci sono i giorni degli eventi come le partite della Serie A, Champions League ma non solo, infatti troviamo anche la Bundesliga, Liga Spagnola, Premier League, più gli eventi sportivi di maggior interesse, come le partite di Tennis o di Rugby.

Ovviamente accanto ad ogni evento c’è l’orario con il tipo di programma necessario per visualizzarlo. Le partite vanno viste con dei software gratuiti, che si basano sul P2P, e che potrete trovare tutti nella pagina Programmi, comprensivi dei link alle guide per l’utilizzo.

Inoltre, altra “chicca” del sito, sono le telecronache in italiano, sempre tramite internet, perchè la maggior parte degli eventi sono trasmessi dalla cina, e grazie a questo sistema è possibile vedersi il match con la telecronaca nella nostra lingua.

La qualità del video ricevuta non è male, considerando che è gratis è ottima, ovviamente dipende dalla vostra banda adsl e da quante persone sono collegate per vedere lo stesso evento, infatti più persone ci saranno, migliore sarà il flusso video ricevuto.

Davvero un servizio utilissimo per gli appassionati di calcio. Ne esistono anche altri, però la maggior parte sono in altre lingue, l’unica pecca è solo che i programmi sono tutti per Windows, ma purtroppo non si può avere tutto! 😉

Aggiornamento: Un lettore, Superskank, mi ha segnalato che il sito purtroppo è stato chiuso, però se volete continuare a vedervi le partite potete controllare le date in quest’altro sito.

Fonte: http://www.geekissimo.com





Nuovo progetto: D-box

25 09 2007

Ieri sera ho ricevuto un’e-mail da Federico Pietta, che mi informava della nascita di un nuovo progetto di nome D-box. Vi riporto le intenzioni, a mio parere molto interessanti:

Siamo un gruppo di ragazzi con la passione per l’informatica e in particolare GNU/Linux, ho deciso di creare ciò perchè tutti i progetti che trovavo erano lasciati a loro stessi, mentre grazie alla D-Box si possono unire, trovare altra gente che aiuta lo sviluppo, diciamo una organizzazione per mantenere progetti.

Naturalmente creeremo anche noi dei progetti nostri, penso sia la parte più importante e grossa della D-Box.

Il nostro obbiettivo è quello di creare software utile per GNU/Linux mantenerlo e migliorarlo, non è importante con che linguaggio ma importa ciò che fa e ciò che è.

E’ davvero una bella idea e un ottimo progetto, e chiunque volesse contribuire può farlo liberamente. 😉





eBox non sarà incluso in Ubuntu Gutsy

29 08 2007

Purtroppo è stato dato l’annuncio che in Ubuntu 7.10(nome in codice Gutsy Gibbon)non sarà incluso eBox.

eBox
E’ stato Soren Hansen a dare notizia della propria “negligenza”. Una pianificazione errata da parte del giovane sviluppatore, scelto anche per la Google Summer of Code, non ha permesso di pacchettizzare e integrare il tool prima del Feature Freeze deciso per Gutsy.

Per chi non conoscesse eBox, si tratta di un sistema di amministrazione grafico di tutti i servizi più importanti molto utile sia per una Linux box desktop che per un server.Purtroppo bisognerà aspettare Gutsy+1 per vedere eBox perfetamente integrato.

Fonte: http://www.ossblog.it/